Moving to Spain 2019-12-03T07:39:22+00:00

Trasferirsi in
Spagna

Get a free quote

Get a free quote

location icon BIG

Location

Get a free quote

Get a free quote

location icon BIG

Location

Trasferirsi in Spagna è una scelta ricca di fascino, anche per lo stile di vita confortevole, il clima caldo e la ricca storia culturale così che risulta una popolare seconda destinazione. La Spagna offre anche una splendida architettura e meravigliose spiagge, se si preferisce l’area costiera. Dalla scelta di un luogo dove vivere, all’organizzare il trasloco, l’elenco dei lavori potrebbe sembrare impegnativo! Per aiutarti a fare i primi passi, ecco una panoramica della Spagna con fatti essenziali che potrebbe essere necessario sapere su questo Paese.

Trasferirsi in Spagna : la Spagna

Situata nel Sud-Ovest dell’Europa, sulla penisola iberica, la Spagna è il terzo paese più grande d’Europa. Ha una popolazione di oltre 45 milioni di abitanti. La Spagna, così come l’Italia, ha l’Euro quale valuta; oltre ad un fiorente settore turistico, eccelle anche in campo agricolo.
Il Nord della Spagna ha un clima più temperato, dove pioggia e nuvolosità sono maggiormente comuni. Più a Sud nei pressi della costa, è molto più caldo e c’è molto meno pioggia, offrendo un’esperienza molto più tipica del mediterraneo. L’interno della Spagna è variabile, e il clima cambia in base all’altitudine. Le zone montane potrebbero essere alquanto fredde e rappresentare un ambiente ideale per gli sport invernali, ma durante l’estate potrebbero diventare torride.

Trasferirsi in Spagna : Cose che dovresti conoscere

Ci sono alcune peculiarità nel vivere in Spagna; qui ci sono alcune cose utili che dovresti conoscere.
Non pensare nemmeno di andare a fare shopping durante la pausa pranzo. A parte le grandi città, molti negozi sono chiusi a metà giornata.
Il Paese di fatto chiude nel mese di agosto. Forse non letteralmente, ma in aree diverse dalle zone costiere i negozi potrebbero essere aperti per brevi periodi di tempo e le imprese potrebbero temporaneamente chiudere. Tutti si allontanano per un po’ dal caldo.
Prima di trasferirsi in questo Paese, apri un conto in Italia o nel paese in cui vivi, presso una banca che ha già dei collegamenti con la Spagna. Così potrai trasferire il tuo conto bancario quando ti trasferirai in Spagna. Ti farà risparmiare un’enorme quantità di scartoffie e il fastidio di aprire un conto corrente da zero in un paese con lingua diversa dalla tua.
Le banche cambiano spesso proprietà, quindi controlla quali banche operano in quale regione, in particolare nella zona che ti interessa. Sarebbe frustrante aver dedicato tempo ed energia per aprire un conto in Italia ad l’esempio con una banca spagnola che ha sede nel centro della Spagna, solo per scoprire che ha pochi sportelli e si trova in un’area lontana dei Paesi Baschi! Non dimenticarti di portare denaro a sufficienza per le prime necessità, per affrontare per i primi dieci giorni in Spagna. Le banche sono aperte solo fino a circa le due del pomeriggio, un po’ come in Italia.
Gli orari dei pasti sono in genere più tardi, il pranzo si consuma alle 2.30 del pomeriggio e la cena non prima delle 9-10 della sera.
Il tempo potrebbe essere un concetto non ben definito in Spagna in base a dove ci si trova e a cosa tu stia facendo. Mentre guidano, gli automobilisti sembrano degli ossessi che devono arrivare chissà dove il più velocemente possibile e non hanno pazienza per qualsiasi rallentamento. Nel contempo, se prenoti un appuntamento per assolvere a qualche pratica burocratica o scartoffia, assicurati di non avere fretta. Gli appuntamenti possono andar a buon fine molte ore dopo l’orario previsto, quindi è cosa buona portarsi qualcosa da leggere, il proprio lavoro ad uncinetto o qualche altra forma di passatempo e prepararsi ad una eventuale e non improbabile lunga attesa.
Gli spagnoli amano i buoni festival: in Spagna ci sono più Festival che giorni dell’anno!

Trasferirsi in Spagna : il Visto

Quando ti stai trasferendo all’estero, devi prendere in considerazione la necessità di richiedere un visto o un’altra documentazione di ingresso. Se sei di un Paese dell’Unione Europea come l’Italia, o del SEE, non avrai bisogno di un visto né di qualsiasi altra forma di alcuna pratica burocratica prima della partenza.
Altri visitatori internazionali possono richiedere un visto per una delle tre categorie: lavoro, studente o famiglia/pensionamento.
Dovrai anche assicurarti di avere un Número de Identificación de Extranjero (NIE), noto anche come Numero di Identità di uno Straniero. Questo NIE è essenziale per richiedere una patente di guida, per pagare le tasse e per aprire un conto corrente bancario, tra le altre cose. Assicurati di avere più copie di passaporti, foto, certificato di nascita, prova del tuo indirizzo spagnolo, ecc. prima del tuo trasferimento. Ne avrai bisogno.
I visitatori dell’UE e del SEE che intendono soggiornare più di 90 giorni, devono registrarsi presso l’Oficina de Extranjeros. Dovrai anche registrare te e la tua famiglia al Municipio (Ayuntamiento) per il tuo certificato di ‘Empandronamiento’. Quando compri un’auto, quando ti iscrivi a scuola o usi strutture sanitarie devi mostrare questo certificato. L’Empandronamiento consente all’Autorità locale della regione di rivendicare una certa cifra in base al numero di persone che vivono in ogni città.
Gli ultimi dati sull’immigrazione, relativi al 2016, attestano che oltre il 10% degli abitanti sono nati all’estero. Ad esempio, i cittadini britannici che vivono in Spagna sarebbero circa 1 milione; sempre relativamente al Regno Unito, solamente il 21,5% di chi dall’Inghilterra si è trasferito in Spagna ha oltre 65 anni.

Trasferirsi in Spagna : La Sanità

Il sistema sanitario spagnolo è uno dei migliori in Europa, ma è decentralizzato, quindi è necessario controllare più specificamente per l’area in cui si prevede di trasferirsi.
Se si sta contribuendo al Sistema di Previdenza Sociale, si avrà diritto a ricevere assistenza sanitaria gratuita. Tuttavia, alcune persone preferiscono ancora l’assistenza sanitaria privata per evitare eventuali lunghe attese e per accedere alle migliori strutture.
Se non si lavora o non si sta usufruendo di contributi previdenziali, si sceglie di pagare per l’assistenza sanitaria quando è necessario oppure stipulare una copertura privata.

Trasferirsi in Spagna : la Lingua

Lo spagnolo è la lingua nazionale, ma è molto più complicato che in altri Paesi. Parti della Spagna hanno una loro identità culturale specifica e, invece di parlare spagnolo, usano linguaggi simili, ma distinti come il catalano, il galiziano e il valenciano. In queste aree, le scuole insegnano lo spagnolo come seconda lingua. Poi si ha l’Euskera, a Bilbao e nei Paesi Baschi.
Si tratta di questioni culturali delicate; se hai intenzione di trasferirti in una di queste aree, assicurati di aver compreso la loro storia.
L’inglese è la seconda lingua più popolare in Spagna. Tuttavia, solo poco più di un quarto degli spagnoli la capisce, così dovrai di imparare il gergo locale se ti vorrai veramente mescolare con la gente del posto.

Trasferirsi in Spagna : il trasloco

Hai una infinità di opzioni per traslocare in Spagna, ma ti consigliamo sempre di ricorrere ad una società in specializzata in trasporti internazionali che abbia l’esperienza necessaria per lo specifico Paese. European Moving organizza trasferimenti da e per la Spagna da oltre otto anni. Ti preghiamo di contattarci per parlare delle tue necessità.
L’alloggio in cui ti trasferisci potrebbe essere molto diverso dalla tua attuale abitazione, quindi vale la pena dedicare del tempo a considerare quali mobili e oggetti desideri portare con te.

Sia che tu scelga le nostre soluzioni “Load & Go” o “EasyMoves“, European Moving ti aiuterà a traslocare. Saremo in grado di fornirti consigli su una vasta serie di problemi di trasloco che potresti non aver mai incontrato prima.